12/09/2012

Nota MIUR 12/09/2012 prot. AOODGPER6677


...OMISSIS...

DALLA ANNUALE NOTA SUL CONFERIMENTO DELLE SUPPLENZE ESTRAPOLIAMO UN COMMA DI SICURO INTERESSE...

CONFERIMENTO DELLE SUPPLENZE NEI LICEI MUSICALI E COREUTICI

relativamente alle specifiche discipline di indirizzo in essi previste

Entro il 17 settembre tutti i licei musicali e coreutici 
pubblicano sul proprio sito, sul proprio albo e 
sull’albo del competente Ufficio territoriale dell’U.S.R. 
il bando relativo alla copertura dei posti eventualmente
 disponibili secondo i criteri di cui al comma 8 dell’art. 6bis
 del CCNI sulle utilizzazioni del 23 agosto 2012 e quello 
relativo alla copertura delle supplenze temporanee per l’a.s. 2012/13, facendo riferimento agli specifici insegnamenti attivati presso le singole istituzioni scolastiche con l’indicazione analitica dei vari strumenti musicali.

Tutti gli interessati inseriti nelle graduatorie provinciali ad esaurimento, previste dall’art. 1, comma 605, lettera c) della legge 27 dicembre 2006, n. 296, per le classi di concorso A031, A032 e A077 possono, entro il 25 settembre 2012, presentare domanda - secondo le indicazioni di cui alla nota prot. n. 3714/bis del 5 giugno 2012, allegato E, tabella Licei, richiamato dal CCNI del 24 agosto 2012 (art. 6/bis, comma 7) - alle istituzioni scolastiche della provincia nella cui graduatoria ad esaurimento sono inclusi, per essere inseriti nell’elenco relativo al personale fornito di abilitazione.

Il suddetto personale deve, altresì, dichiarare il possesso dei titoli previsti dalla predetta nota prot. n. 3714/bis del 5 giugno 2012 allegato E, tabella Licei - tenendo conto, ai fini dell’inserimento nelle specifiche graduatorie di “esecuzione ed interpretazione” e “laboratorio di musica di insieme”, delle precisazioni sul servizio valutabile contenute nell’art. 6/bis comma 7 del 24 agosto 2012 del CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del personale docente ed educativo.

Per “Esecuzione ed interpretazione” e “laboratorio di Musica d’insieme” possono presentare domanda nella provincia di inclusione anche i docenti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento della A077 in possesso di diploma di conservatorio nello specifico strumento

Gli elenchi di cui sopra sono compilati secondo le modalità indicate nel citato allegato.

Entro la medesima data del 25 settembre 2012 possono presentare domanda anche coloro che sono inseriti nelle graduatorie di terza fascia di istituto. I suddetti aspiranti devono dichiarare, a pena di esclusione, il possesso dei medesimi specifici requisiti previsti dall’allegato E .

Per “Esecuzione ed interpretazione” e “laboratorio di Musica d’insieme” possono presentare domanda nella provincia di inclusione anche i docenti inseriti nelle graduatorie di istituto della A077 in possesso di diploma di conservatorio nello specifico strumento

Le istituzioni scolastiche, dopo puntuale verifica del possesso dei requisiti da parte dei candidati, procedono all’inclusione nell’elenco, secondo il punteggio agli stessi attribuito nelle graduatorie di provenienza e secondo il seguente ordine: docenti della A031, della A032 e della A077.

Per tale operazione si avvalgono della supervisione scientifica dei Comitati di valutazione costituiti ai sensi dell’art. 5, c.4, del Regolamento per il conferimento delle supplenze di cui al DM n. 131 del 13 giugno 2007.

Gli elenchi, come sopra compilati, devono essere pubblicati nei modi ordinari e inviati all’Ufficio territoriale competente entro il 29 settembre 2012. Nel caso di esaurimento degli elenchi, le istituzioni scolastiche procedono all’individuazione del personale da nominare in base ai criteri indicati dalle Convenzioni stipulate con i Conservatori.

06/09/2012

Valido il punteggio per il “salvaprecari” legge 167/2009 art. 1  per gli ATA che si spostano in altra provincia..

(ed in attesa - in ogni caso -che anche per tale personale si ipotizzi la facoltà di spostare la propria posizione di prima fascia in altra provincia senza passare attraverso le graduatorie d’Istituto di terza fascia.)

Il MIUR ha infatti emanato la nota sotto indicata.

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l’Istruzione 
Direzione Generale per il personale scolastico 
Uff. III

Roma, 04/09/2012

Oggetto: Concorso per soli titoli per l’accesso ai profili professionali dell’area A e B del personale ATA della scuola, di cui all’art. 554 del D.L.vo n. 297/94.

Ad integrazione e chiarimento della nota n. 5837 del 31 luglio 2012, avendo riscontrato interpretazioni di diverso tenore da parte di alcuni Uffici Territoriali si specifica che i punteggi acquisiti a qualsiasi titolo, ivi inclusi quelli previsti dalla Legge 167 del 24 novembre 2009, art. 1 cc. 2, 3 e 4, e relativi  DD.MM. di attuazione (salva-precari), spettano agli aventi diritto tanto all’atto dell’aggiornamento delle graduatorie permanenti della provincia in cui sono inseriti, quanto a coloro che chiedono  l’inclusione nella terza fascia delle graduatorie di istituto di altra provincia, per il successivo inserimento nella graduatoria permanente della medesima provincia.

f.to. IL DIRETTORE GENERALE
Luciano Chiappetta

 


04/08/2012

Posti disponibili per contratti a tempo determinato in Umbria:

Provincia Perugia ( passare il mouse sulla scritta di interesse)

Guardarobiere

Cuoco

Addetto azienda agraria

Collaboratore scolastico

 Calendario convocazioni e modalità PG

 

Provincia Terni

 Collaboratore scolastico

 Calendario convocazioni

 Per quanto riguarda i profili di assistente amministrativo e di assistente tecnico, in connessione con gli adempimenti previsti dal DL 95/12, convertito nella Legge n. 135 del 7 agosto 2012, i Dirigenti Scolastici che ne abbiano l’effettivo bisogno, potranno a nominare supplenti “fino alla nomina dell’avente diritto” (art. 40, comma 9, legge 449/97) così come disposto dalla nota MIUR n. AOOODGPER 6340 /bis del 30 agosto 2012, in attesa della sistemazione  della problematica relativa ai docenti inidonei per i quali è attualmente previsto il transito nei ruoli ATA di Ass. Amm. vo e Tecnico.


26/08/12

Miur, approvati in CdM quattro decreti: Sistema nazionale di valutazione e nuove assunzioni.

Nuovo concorso per 11.892 docenti, il primo dal 1999 .

Roma, 24 agosto 2012

Reclutamento docenti della scuola tramite procedura concorsuale


”E' prevista per il 24 settembre la pubblicazione di un bando di concorso, per titoli ed esami, su base regionale, finalizzato alla copertura di 11.892 cattedre nelle scuole statali di ogni ordine e grado, risultanti vacanti e disponibili; altrettanti posti saranno messi a disposizione dal Miur attingendo dalle attuali graduatorie. La procedura concorsuale avverrà secondo modalità innovative per favorire l'ingresso nella scuola di insegnanti giovani, capaci e meritevoli.

 Visto l'elevato numero di potenziali candidati, vi sarà una prova selettiva da svolgersi alla fine di ottobre, su una batteria di test uguale per tutte le classi di concorso.

A gennaio sarà svolta la prova scritta (consistente anche in una prova strutturata di verifica delle competenze disciplinari), in modo da avere i tempi per svolgere la prova orale (con l'inserimento di una simulazione di una lezione per verificare l'abilità didattica) e pubblicare le graduatorie in tempo utile per l'immissione in ruolo per l'a.s. 2013/2014.

 A questo primo bando seguirà un secondo entro maggio 2013, disciplinato dalle nuove regole di reclutamento, attualmente in fase di preparazione”

 

Il concorso è destinato al personale in possesso di abilitazione, come già previsto dal D.I. 460/1998 e - solamente in ipotesi residuale - potrà essere aperto a chi non ne sia in possesso.

In tale seconda ipotesi il personale vincitore di concorso potrà conseguire anche l’abilitazione.

Decreto Interministeriale 24 novembre 1998, n. 460

Articolo 1

“A partire dal primo concorso a cattedre, per titoli ed esami, nella scuola secondaria bandito successivamente al 1 maggio 2002, e fatto salvo quanto disposto in via transitoria dagli articoli 2 e 4, il possesso della corrispondente abilitazione costituisce titolo di ammissione al concorso stesso e cessa la possibilità di conseguire l'abilitazione all'insegnamento nei modi previsti dall'art. 400, comma 12, del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297.

Articolo 2

Possono partecipare ai concorsi a cattedre di cui all'art. 1, anche in mancanza di abilitazione, coloro che alla data dell'entrata in vigore del presente decreto siano già in possesso di un titolo di laurea, ovvero di un titolo di diploma conseguito presso le accademie di belle arti e gli istituti superiori per le industrie artistiche, i conservatori e gli istituti musicali pareggiati, gli ISEF, che alla data stessa consentano l'ammissione al concorso.

Possono altresì partecipare ai concorsi di cui all'art. 1 coloro che conseguano la laurea entro gli anni accademici 2001-2002, 2002-2003 e 2003-2004 se si tratta di corso di studi di durata rispettivamente quadriennale, quinquennale ed esaennale e coloro che conseguano i diplomi indicati nel comma 1 entro l'anno in cui si conclude il periodo prescritto dal relativo piano di studi a decorrere dall'anno accademico 1998-1999.

Articolo 3

Nei concorsi a cattedre, per titoli ed esami, nella scuola secondaria ed in quelli per soli titoli, a coloro che abbiano concluso positivamente la specifica scuola di specializzazione, i bandi di concorso attribuiscono un punteggio aggiuntivo rispetto a quello spettante per l'abilitazione conseguita secondo le norme previgenti alla istituzione delle scuole di specializzazione all'insegnamento secondario e più elevato rispetto a quello attribuito per la frequenza ad altre scuole e corsi di specializzazione e perfezionamento universitari.

Articolo 4

Fino a quando in una classe di concorso non vi sarà una sufficiente disponibilità di abilitati per un adeguato reclutamento, è ammessa la partecipazione al relativo concorso di candidati anche non abilitati. A tal fine se il numero di domande presentate per una classe di concorso a cattedre, per titoli ed esami, risulti inferiore al triplo rispetto alla previsione dei posti da conferire alle nomine nel periodo di vigenza delle graduatorie del concorso, i termini per la presentazione delle domande vengono riaperti ammettendo al concorso stesso anche gli aspiranti privi di abilitazione, purché in possesso di una laurea che consenta l'accesso all'abilitazione corrispondente.

Articolo 5

Per i candidati di cui agli articoli 2 e 4, ammessi a partecipare ai concorsi senza il possesso del titolo di abilitazione, la vincita del concorso e la conseguente nomina a tempo indeterminato conferiscono anche il titolo di abilitazione all'insegnamento.”

 


 
 
  Site Map